Gruppo Alpini Tregasio


Vai ai contenuti

Le Attività e le Iniziative

Il Gruppo di Tregasio > Il Sociale

Visualizza a pieno schermoIndietroPlayAvanti

Scorrendo l’ultimo programma sociale, concluso lo scorso dicembre, c’è da meravigliarsi della quantità di impegni portati a termine dal Gruppo: tra le richieste di collaborazione, la partecipazione alle manifestazioni civili e religiose e le proprie iniziative, sono state poche le domeniche libere durante l’anno. Negli ultimi dodici mesi, poi, la costruzione della baita ha richiesto un impegno straordinario ed alcuni soci hanno dedicato più tempo ed energie a questo nuovo edificio che alla loro casa.

Il Parco Giochi
Accanto alla baita c’è il parco giochi dedicato a don Carlo Gnocchi la cui costruzione, custodia e manutenzione sono state affidate per convenzione comunale al Gruppo. Si tratta di prendersi cura dell’aiuola ai piedi del bel cippo dedicato al grande protettore dei mutilatini, di annaffiare il prato, di tagliare periodicamente l’erba, di tenere l’area costantemente pulita, di mantenere in efficienza i giochi. Inaugurato tre anni fa, il parco, unico spazio verde pubblico a Tregasio, è diventato luogo di divertimento e di aggregazione per tanti bambini.

L'Epifania
Un altro impegno “istituzionale” assunto dagli Alpini è la distribuzione di vin brûlé in diverse occasioni: all’Epifania, con il dono di dolci ai bambini; alla festa di San Biagio, dopo la messa celebrata nella chiesetta a lui dedicata; all’affollata Festa del Ringraziamento, durante tutto il giorno. Non mancano appuntamenti straordinari a cui il Gruppo è presente con spirito di servizio, ma anche con grande soddisfazione.

Le caldarroste
Anche la distribuzione gratuita o la vendita di caldarroste sono un compito ormai preso in carico dagli Alpini. In autunno ci sono occasioni in cui le Penne Nere cuociono sacchi interi di castagne per deliziare il palato di grandi i piccini: all’oratorio, nelle scuole, alla giornata del volontariato o durante qualche altro evento che attira gente nella frazione o nel capoluogo, il grande cilindro arroventato dal fuoco, ruotato da mani ormai esperte, funziona a pieno ritmo.


La Parrocchia e L'Oratorio
La collaborazione con la Parrocchia e con l’Oratorio è un altro degli impegni assunti dal Gruppo. Sono almeno quattro ogni anno gli appuntamenti ricorrenti a cui gli Alpini partecipano per “dare una mano” ad organizzare, a gestire, a smobilitare: la Festa dell’Oratorio, il Banco alimentare, la Festa del Ringraziamento, la Festa Patronale. Quest’ultima è senz’altro la più impegnativa, perché le Penne Nere si assumono il compito di mantenere ordine nei luoghi dove si svolgono le diverse manifestazioni.

Il Natale
Tutti gli anni, in occasione del Natale, le Penne Nere allestiscono il presepe con statue in legno di grandi dimensioni collocandolo sempre in posti diversi; inoltre con le lampadine predispongono le forme di un cappello alpino in piazza Baj per porgere gli auguri a tutta la cittadinanza.

Le Manifestazioni
Altro impegno del Gruppo: gli Alpini garantiscono la loro presenza durante le manifestazioni del XXV aprile, del 2 giugno e del IV novembre e collaborano sempre con l’Amministrazione comunale alla loro organizzazione. Sono tante le Penne Nere che si sono sacrificate per la Patria e la partecipazione a queste ricorrenze sono un piccolo, ma sentito tributo di gratitudine dei vivi verso chi “è andato avanti”.

La Collaborazione con la Scuola
Già si è detto della collaborazione del Gruppo Alpini con le scuole, in particolare con la Primaria di Tregasio. In questi ultimi tempi il rapporto si è consolidato attraverso una serie di iniziative che alunni, insegnanti e genitori hanno gradito. Da due anni la scuola ha accolto l’invito di partecipare alla messa d’inizio dell’anno scolastico nel campo giochi. L’anno scorso, oltre a preparare la merenda e le caldarroste, gli Alpini, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, hanno pensato di far conoscere don Gnocchi e il suo operato ai graditi ospiti attraverso la testimonianza di Silvio Colagrande, uno dei due giovani che nel 1956 ricevette le cornee del sacerdote.

Alla Festa della Repubblica dell’anno passato hanno partecipato, tra gli altri, gli alunni delle classi quinta a cui Amministrazione comunale e Alpini hanno consegnato il testo della Costituzione. Un gesto che dà modo ai bambini di incominciare a conoscere i valori e le regole che stanno alla base della vita sociale italiana.

Home Page | Il Gruppo di Tregasio | la Baita | Utilità | News | I nostri Santi | Comunica con Noi | Libro Verde | Adunate Nazionali | Area Riservata | Calendario eventi | Archivio Fotografico | Mappa del sito


Menu di sezione:

Oggi è: : flavio.beretta@flaber.it
Trova nel sito

Torna ai contenuti | Torna al menu